L’ombra di Mao

Home L’ombra di Mao
Per noi occidentali la Cina di oggi è un enigma. Per svelarlo c'è una sola strada: fare i conti con il padre della Cina contemporanea, capire chi fu davvero Mao Zedong. Federico Rampini ci accompagna in queste pagine in un nuovo viaggio attraverso il secolo cinese, sulle tracce di Mao: un viaggio nella storia, nel mito e nel presente, all'ombra di un uomo che si è reso responsabile della morte di 70 milioni di persone ma che, già nella scelta del suo successore Deng Xiaoping, ha consentito al proprio paese di imboccare la strada delle grandi riforme economiche. Un uomo il cui fascino ha accecato una generazione di intellettuali europei e ha ispirato alcuni mostruosi epigoni, ma a cui va il merito di aver restituito dignità a uno Stato piagato da un degrado e da una corruzione devastanti. Rampini incontra i testimoni di alcuni degli eventi più tragici e per noi oscuri della storia del secolo scorso, convinto che per far luce oggi sul mistero della superpotenza cinese sia indispensabile seguire i segni e le cicatrici lasciate sul corpo di questo sterminato paese da un uomo le cui mani sono sporche di sangue ma il cui culto non sembra destinato a sparire..

Mio commento: Un libro pieno di informazioni e utile. I giudizi sulla complessa figura di Mao mi sembrano dettati da una preoccupazione più "giornalistica" che storica. Mi sembrano  poco approfonditi e superficiali. Infatti in diversi capitoli sono anche contradditori. Inutili e fuorvianti i capitoli su Pol Pot e la Corea del Nord. Mao sarà responsabile dei suoi atti politici  e non di quelli di altri. Un pò più equilibrata e  la conclusione